Spedizione gratuita in tutta Italia per ordini superiori a 59€, anche con pagamento in contrassegno

A cura della Dott.ssa

Stefania Niglio

Sono una biotecnologa per la salute, specializzata in biotecnologie del farmaco. Sono a capo del Brand WOW Effect e ho una grande passione per la ricerca. Da piccola il mio libro preferito era "Il libro dei perché". Sono curiosa e testarda. Mi piace viaggiare e credo nel valore della famiglia. Sono mamma di Alessandro e Sabrina.

Vitamine e Bellezza

Ti sei mai chiesta perché moltissime creme Antiage contengono vitamine?

Che legame c’è tra le vitamine e la salute della pelle?!

Proverò in questo articolo a rispondere a queste domande.

Le vitamine maggiormente usate nei prodotti di cosmesi sono la Vitamina C, la Vitamina E, la Vitamina F e la Vitamina A.

Anche in questo caso, esordisco dicendo che sono fondamentali 2 aspetti: concentrazione ed emivita.

Quindi, non solo è importante la quantità di vitamina assunta ma anche la sua capacità di penetrare nei tessuti.

Perdonate la digressione personale ma serve a spiegare meglio i due concetti che sono dei pilastri in farmacologia (ricordo ancora le centinaia di pagine studiate su “dose efficace” e “assorbimento” durante l’università). Mio marito, appena fa un piccolo colpo di tosse, corre in cucina e si prepara una premuta d’arancia. Ipocondriaco, starete pensando. Non solo. La vicenda è più complessa perché lui è proprio convinto che quel bicchiere di aranciata lo proteggerà da tutte le influenze censite negli annali della microbiologia internazionale. Quando siamo andati a vivere insieme, ogni volta che vedevo il rito ripetersi, cercavo di spiegargli che quell’arancia ‘spot’ poteva poco, che era più importante seguire un’alimentazione ricca di vitamine e minerali ogni giorno e che comunque per troncare sul nascere un raffreddore probabilmente non bastava un intero carretto siciliano di arance appena colte. Vi dicevo che la storia è complessa perché questa è una convinzione che non sono riuscita a sradicare dalla sua mente e a distanza di tanti anni, continuo ad assistere al suo rito, che mi fa molto sorridere perché so quanto rassicurante sia per lui.

Cosa centra questo con le vitamine nelle creme ve lo spiego subito. Le vitamine sono molecole molto labili, sono a dir poco “delicate”. Questo rende complesso il loro assorbimento cutaneo e ancor di più, la loro permanenza. Questo significa che dosi piccole difficilmente saranno funzionali.

La Vitamina C è un potente antiossidante usato in campo cosmetico per la capacità di contrastare gli effetti dell‘invecchiamento cutaneo, sia intrinseco che estrinseco. Questa capacità è ascrivibile alle spiccate proprietà antiossidanti e fotoprotettive dell’acido ascorbico. In più, la vitamina C agisce anche a livello cutaneo, giocando un ruolo chiave nel mantenere la densità ottimale del collagene nel derma perché contribuisce alla sua formazione. Una delle più importanti caratteristiche della vitamina C è la sua forte capacità di schiarire la pelle.

La Vitamina E è un potente antiossidante, capace di neutralizzare la reattività dei radicali liberi, bloccando la cascata di eventi che determinano lo stress ossidativo responsabile dei danni alle cellule. E’ inoltre in grado di assorbire i raggi UV nei range di lunghezza d’onda che provocano gli effetti più dannosi sulla fisiologia della pelle. L’utilizzo di creme con vitamina E migliora l’idratazione cutanea a livello dell’epidermide.

La Vitamina F (o Omega 3), viene anche denominata “vitamina della pelle” perché capace di migliorare lo stato della nostra pelle. In particolare, mantiene la membrana cellulare e nutre la cute donandole morbidezza ed elasticità e stimolando la rigenerazione cellulare.

La Vitamina A si presenta in tre diverse forme: alcolica (retinolo), aldeidica (retinaldeide) ed acida (acido retinoico). Attraverso l’azione di alcuni enzimi presenti sulla nostra pelle, queste molecole vengono tutte convertite in acido retinoico, che rappresenta la forma biologicamente attiva della Vitamina A. A livello cutaneo influenza la trascrizione del DNA, stimola l’espressione di alcuni enzimi specifici, alcuni dei quali hanno la funzione di migliorare lo spessore cutaneo, diminuendo così la profondità della ruga.

In sintesi, le 4 vitamine hanno effetti benefici, ma basta fare il pieno di alimenti che le contengono?  No. E’ importante assumere periodicamente integratori formulati con elevate concentrazioni e utilizzare prodotti ad uso topico se si vuole beneficiare degli effetti che hanno sulla pelle.

Se le vitamine non sono in qualche modo protette o traghettate, nella maggior parte dei casi non penetrano attraverso la pelle.

WOW Effect ha creato una linea viso completa che tra gli attivi ha un complesso di multi-vitamine in liposomi. Senza fare una lezione di chimica farmaceutica, i liposomi sono delle vescicole che riescono a trasportare altre molecole al loro interno. Sono dei carrier, che passano facilmente attraverso le membrane cellulari perché hanno la loro stessa consistenza. In WOW Effect i liposomi contengono le 4 Vitamine sopra citate (A-C-E-F). La presenza dei liposomi ottimizza il passaggio delle vitamine attraverso la membrana plasmatica e il rilascio di queste ultime nelle cellule, dove svolgono un’azione energizzante e rivitalizzante.

Per massimizzare gli effetti dei prodotti ad uso topico, la linea comprende anche WOW Effect Collagene Attivo, un integratore a base di Collagene, Vitamina C, Quercetina, Rutina, Vitamina E e Coenzima Q10. Ogni compressa contiene 150 grammi di Vitamina C e 30 mg di Vitamina E che assunte anche per via orale incrementano i livelli sistemici apportando un ulteriore beneficio alla pelle.

Articoli Correlati

Pubblicità ingannevole: come riconoscerla

Quando ero bambina, ogni volta che andavo a trovare mia nonna, mi dava dei consigli di salute e benessere. Affinchè dessi maggiore credito alle sue frasi, esordiva sempre con un “dice il libro…” e col passare del tempo, ho capito che quel libro -per lei- era più sacro delle sacre scritture.

Leggi Tutto »

SPF e carnagione chiara

Cominciamo dalle basi: SPF sta per “Sun Protection Factor”, che significa fattore di protezione solare.
E’ un numero che misura la capacità protettiva di un prodotto verso i raggi UVB che sono i responsabili delle scottature o eritemi solari.

Leggi Tutto »