Spedizione gratuita in tutta Italia per ordini superiori a 59€, anche con pagamento in contrassegno

A cura della Dott.ssa

Stefania Niglio

Sono una biotecnologa per la salute, specializzata in biotecnologie del farmaco. Sono a capo del Brand WOW Effect e ho una grande passione per la ricerca. Da piccola il mio libro preferito era "Il libro dei perché". Sono curiosa e testarda. Mi piace viaggiare e credo nel valore della famiglia. Sono mamma di Alessandro e Sabrina.

Collagene attivo su unghie e capelli

I cambi di stagione, lo stress, la stanchezza e un’alimentazione scorretta possono interferire sulla salute dei capelli e delle unghie. In poche parole, se sognate una chioma morbida e lucente come Jessica Rabbit dovete fare attenzione a non avere carenze di vitamine e minerali.

Quello che ingeriamo è dunque molto importante anche per il benessere di parti del corpo che siamo abituati a trattare con diversi cosmetici. Pensate a quanti prodotti da applicare sui capelli o sulle mani acquistate nel corso dell’anno. Balsamo, oli, smalti, creme e spray: sono attori di un mercato che non conosce crisi.

Eppure non sempre “trattare la superficie” è sufficiente. Spesso bisogna “agire da dentro” o meglio, con un doppio approccio, topico + sistemico. Negli ultimi anni il mercato degli integratori si è fortemente sviluppato. Non tutti sono validi: è fondamentale anche per i nutraceutici saper leggere l’etichetta e capire se le concentrazioni degli attivi presenti al loro interno sono utili e funzionali.

Nello screening della letteratura hanno attirato la mia attenzione tre studi effettuati su quercetina, collagene, vitamina C e vitamina E, principi attivi presenti in WOW Effect Collagene attivo.

Lo studio di Kim (et all) pubblicato nel 2020 (Quercitrin Stimulates Hair Growth with Enhanced Expression of Growth Factors via Activation of MAPK/CREB Signaling Pathway) ha indagato il meccanismo molecolare della quercitrina, per le sue attività di stimolazione della crescita dei capelli nelle cellule della papilla dermica umana in coltura (hDPC). La quercitrina ha migliorato la vitalità cellulare e il metabolismo energetico cellulare negli hDPC coltivati stimolando la produzione di NAD(P)H e il potenziale di membrana mitocondriale. L’espressione di Bcl2, un marker essenziale per il follicolo pilifero in fase anagen e la sopravvivenza cellulare, è stata aumentata dal trattamento con quercitrina. La quercitrina ha anche aumentato il marker di proliferazione cellulare Ki67. L’espressione di fattori di crescita, come bFGF, KGF, PDGF-AA e VEGF, era aumentata dalla quercitrina sia nei livelli di mRNA che di proteine. Inoltre, la quercitrina ha stimolato la crescita del fusto del capello nei follicoli piliferi umani coltivati. I dati ottenuti dal presente studio sono in linea con quelli precedentemente riportati e dimostrano che la quercitrina è uno dei composti attivi dell’estratto di Houttuynia cordata che ha mostrato effetti di promozione della crescita dei capelli. È fortemente suggerito che l’attività di stimolazione della crescita dei capelli della quercitrina sia stata esercitata potenziando il metabolismo energetico cellulare, aumentando la produzione di fattori di crescita tramite l’attivazione della via di segnalazione MAPK/CREB.

Uno studio effettuato nel 2017 dal gruppo del Prof. Watanabe (Type XVII collagen coordinates proliferation in the interfollicular epidermis) ha approfondito il ruolo biologico del collagene di tipo XVII (COL17), una proteina transmembrana situata nella zona della membrana basale epidermica. Si è osservato che la carenza di COL17 provoca fenotipi di invecchiamento precoce dei capelli e epidermolisi bollosa giunzionale.

Una ricerca del 2019 (The Role of Vitamins and Minerals in Hair Loss, Almohanna et all.) mette in luce il fatto che le persone comunemente chiedono informazioni sull’integrazione di vitamine e minerali e sulla dieta come mezzo per prevenire o gestire le malattie dermatologiche e, in particolare, la caduta dei capelli. Ci sono diversi motivi per sospettare un ruolo dei micronutrienti nell’alopecia non cicatriziale. I micronutrienti sono gli elementi principali nel normale ciclo del follicolo pilifero e svolgono un ruolo nel turnover cellulare, un evento frequente nelle cellule della matrice nel bulbo follicolare che si stanno rapidamente dividendo. La gestione dell’alopecia è un aspetto essenziale della dermatologia clinica data la prevalenza della caduta dei capelli e il suo impatto significativo sulla qualità della vita dei pazienti. Il ruolo della nutrizione e della dieta nel trattamento della caduta dei capelli rappresenta un’area di ricerca dinamica e in crescita. Vitamine e minerali come vitamina A, vitamina B, vitamina C, vitamina D, vitamina E, ferro, selenio e zinco sono importanti nel trattamento dell’alopecia. I micronutrienti sono fondamentali nel normale sviluppo del follicolo pilifero e nella funzione delle cellule immunitarie. La carenza di tali micronutrienti può rappresentare un fattore di rischio modificabile associato allo sviluppo, alla prevenzione e al trattamento dell’alopecia.

Le sostanze presenti in WOW Effect Collagene attivo (Collagene, Vitamina C, Vitamina E, Quercetina, Rutina e Coenzima Q10) stimolano la risposta del sistema immunitario, regolano un’eccessiva infiammazione e presentano attività antiossidante, contribuendo in questo modo, a mantenere pelle, capelli e unghie in salute.

 

Articoli Correlati

Pubblicità ingannevole: come riconoscerla

Quando ero bambina, ogni volta che andavo a trovare mia nonna, mi dava dei consigli di salute e benessere. Affinchè dessi maggiore credito alle sue frasi, esordiva sempre con un “dice il libro…” e col passare del tempo, ho capito che quel libro -per lei- era più sacro delle sacre scritture.

Leggi Tutto »

SPF e carnagione chiara

Cominciamo dalle basi: SPF sta per “Sun Protection Factor”, che significa fattore di protezione solare.
E’ un numero che misura la capacità protettiva di un prodotto verso i raggi UVB che sono i responsabili delle scottature o eritemi solari.

Leggi Tutto »