Spedizione gratuita in tutta Italia per ordini superiori a 59€, anche con pagamento in contrassegno

A cura della Dott.ssa

Stefania Niglio

Sono una biotecnologa per la salute, specializzata in biotecnologie del farmaco. Sono a capo del Brand WOW Effect e ho una grande passione per la ricerca. Da piccola il mio libro preferito era "Il libro dei perché". Sono curiosa e testarda. Mi piace viaggiare e credo nel valore della famiglia. Sono mamma di Alessandro e Sabrina.

BIO cosmesi

Comincio subito col dire che ognuno è libero di spalmarsi sulla faccia quello che ritiene, ma in questo articolo vorrei sfatare alcuni falsi miti che le mode stanno consolidando.

Tutti quelli che hanno un briciolo di sale nella zucca rispettano l’ambiente e sanno che esistono migliaia di sostanze che possono essere nocive se inalate, ingerite o applicate sulla pelle.

Ci sono in commercio molte linee cosmetiche che si definiscono “naturali” o “biologiche” e ovviamente, non alludo a quelle che di “naturale” possono vantare solo il packaging di carta riciclata.

In diversi casi, sono prodotte da aziende di tutto rispetto, che utilizzano estratti naturali nella formulazione dei loro prodotti e hanno laboratori idonei e certificati. Chi ricerca l’efficacia in tempi brevi non è però il cliente ideale di queste aziende, perché i fitoestratti hanno bisogno di tempo per agire.

Se pensi che due cetrioli sugli occhi per 10 minuti possano eliminare delle occhiaie che hai maturato accumulando ore di sonno arretrato, sei fuori strada, non funziona così. Hai bisogno di qualcosa di più “strong”. I rimedi della nonna non bastano. La chioma non rimane lunga e setosa perché hai fatto lo shampoo una volta con un tuorlo d’uovo misto ad un cucchiaio di olio d’oliva. Bicarbonato, aceto di mele e limone non bastano per avere denti bianchi come una tovaglia appena lavata con la candeggina.

Spesso, le sostanze naturali hanno bisogno di essere modificate in laboratorio per essere maggiormente “performanti”. Spesso, occorre l’ausilio della chimica farmaceutica per far sì che alcuni attivi penetrino attraverso la cute e abbiano un’emivita tale da effettuare la propria azione e apportare un beneficio. La scienza e la ricerca hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, e sono in grado di creare molecole che come un GPS raggiungono il punto desiderato e svolgono una determinata azione.

Questo è possibile anche attingendo dalla natura, che offre un catalogo straordinariamente variegato di attivi. Il passaggio “chimico” oggi spaventa ancora molti, e i fanatici del “bio” probabilmente temono che ciò che è creato in laboratorio nasconda chissà quale effetto collaterale.

Rilassatevi, non è necessariamente così. Le aziende serie sanno attingere dalla natura e modificare gli attivi per renderli maggiormente efficaci, senza trascurare la tollerabilità.

E’ così che è nata la linea WOW Effect. Dall’esperienza di un’azienda farmaceutica.

WOW Effect non è una linea “bio”, al contrario, è una linea cosmeceutica, creata in laboratorio, frutto di una lunga ricerca made in Italy.

I prodotti della linea viso contengono un mix di attivi tra cui l’acido ialuronico. L’acido ialuronico è una sostanza endogena: la sua integrazione è consigliata per contrastare l’invecchiamento cutaneo in quanto a partire dai 25 anni di età solitamente la sua produzione fisiologica comincia a diminuire. L’acido ialuronico è una molecola molto labile e quindi, una buona quota di quello che si applica viene persa, non “arriva a destinazione” nel tessuto sottocutaneo. Nei prodotti della linea viso WOW Effect è presente Acido ialuronico cross-linkato. In pratica, in laboratorio è stato possibile complessare le singole molecole in un reticolato così da rendere questa molecola molto più resistente. Se è più resistente, permane per più tempo nel derma dove svolge la sua funzione elasticizzante e rimpolpante. Stesso discorso per le Vitamine. Sono estremamente “fragili”. In WOW Effect sono complessate in liposomi, delle molecole carrier che come delle navicelle le traghettano aumentandone l’emivita. Ecco spiegato perché i cosmeceutici (cosmetici di qualità farmaceutica che nascono da una ricerca) possono dare risultati immediati se ben formulati. Altro aspetto fondamentale é che i cosmeceutici possono vantare concentrazioni molto più alte degli attivi rispetto ai prodotti BIO.  WOW Effect Maschera Antirughe riduce le rughe medie e profonde in 20 minuti, grazie ad un mix di attivi innovativi ad elevate concentrazioni.

Anche una linea cosmeceutica può essere formulata con un INCI pulito. Basta conoscere ed eliminare tutti gli eccipienti che possono essere allergizzanti come gli oli minerali, la paraffina, il profumo, la lanolina, i parabeni, il glutine.

Al contrario, “BIO” non è sempre sinonimo di “sicurezza”, di fatti, nella lista delle sostanze bandite come nocive o allergizzanti dalla comunità europea (che sono vietate/sconsigliate nella formulazione di un cosmetico) la maggior parte sono naturali. Sai che il limonene e il geraniolo sono in questa lista? Eppure pensavi che il limone potesse fare solo bene, e i gerani in balcone sono così graziosi. Sono sostanze che possono dare allergia e fenomeni di ipersensibilizzazione cutanea in una buona fetta della popolazione.

In sintesi, che un prodotto sia BIO o Cosmeceutico, ciò che conta per capire se può dare una reazione allergica ed essere potenzialmente nocivo è la ricetta: saper leggere l’INCI è importante per capire gli attivi e gli eccipienti che contiene.

 

Articoli Correlati

Perchè non puoi mostrare 20 anni in meno

Ciao Over 40, questo post è stato scritto per voi. Per voi che guardate nostalgiche le foto di 10, 20 o 30 anni fa. Se poi alle rughe non ci pensate proprio o appartenete alla categoria di quelle che ne fanno un vanto, allora cambiate pagina.

Leggi Tutto »